La faringite o mal di gola è normalmente il risultato di un’infezione da parte di microrganismi, in particolare virus, come rhinovirus, adenovirus, herpesvirus e a volte batteri, principalmente Streptococcus pyogenes. Altre possibili cause del mal di gola comprendono fattori ambientali come cambi di temperatura, bassa umidità dell’aria, inquinamento, reazione ad allergeni etc.

Le faringiti (mal di gola) possono essere di due tipologie: ACUTE e CRONICHE.

Le acute sono per lo più infezioni di origine virale o batterica, di rapida risoluzione e autolimitanti. Possono interessare solo la faringe, oppure conseguire a infezioni diffuse delle alte vie respiratorie cioè i distretti vicini del naso, degli orecchi e della laringe.

Distinguere tra una faringite batterica ed una virale solo sulla base dei sintomi è difficile, in quanto questi sono piuttosto simili: dolore ed irritazione, mucosa faringea molto arrossata ed infiammata, formazione di essudato, sensibilità alla deglutizione.

Le faringiti possono anche evolvere nelle forme croniche, ovvero forme infiammatorie di lungo decorso, superiore a due settimane. Queste appaiono frequentemente collegate a patologie a carico di altri organi ed apparati come, ad esempio, malattie del naso e dei seni paranasali (rinosinusiti croniche), reflusso gastroesofageo, tonsilliti croniche, fattori climatici ambientali.

Aboca